Fluo: il ritorno alla moda anni 80

Giallo fluorescente, rosa shocking, arancione catarifrangente, verde acido e blu elettrico. La moda si tinge di colori fluo. Che sia total look o un dettaglio, l’importante è mettersi “in evidenza”!

Le tinte fluo e i colori degli evidenziatori tornano nelle passerella con forza e radicalità sia nel tessile che nella pelletteria.
In realtà, bisogna ammetterlo, il loro bagliore è ormai una costante del costume e della moda dalle sfilate parigine degli anni ’80 fino ai nostri giorni.

È, infatti, a Parigi negli Anni 80 che per la prima volta le passerelle si illuminarono con i colori fluo drammaticamente presentati al buio per garantire un effetto spettacolo.
Sono anni di grandi sperimentazioni e di teatro della moda: le passerelle più che presentazioni di abiti sono veri e propri show, spesso organizzati in teatri o in luoghi speciali. Da quel momento, abiti e accessori fluo iniziano a invadere il mercato arrivando a diventare un fenomeno pop.

Questa volta il fluorescente entra anche nel guardaroba autunnale e invernale, rendendolo così elettronico e psichedelico, dai colori forti e abbaglianti e dall’irresistibile attrattiva.
La Silmont ha rivisitato, nella sua ultima collezione, questa cultura Anni 80 con decorazioni fluo tono su tono o dai forti richiami elettronici e neon e psichedelici richiamando il passato con un occhio e uno stile prettamente moderno e all’avanguardia.

Share this post

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.